La filosofia illustrata e sostenuta da Emanuele Severino è certamente la più radicale e rigorosa che sia mai apparsa nel panorama della storia del pensiero umano. Ma per accettare una simile affermazione occorre tener presente la fondazione che elencticamente ne mostra la necessità, senza
fermarsi ai pregiudizi imbastiti dal pensiero comune. L’errore più diffuso in diverse critiche e contestazioni a tali tesi consiste nel presupporre la loro erroneità giudicandole soltanto attraverso le conseguenze e le implicazioni che da esse seguono, senza tenere in considerazione la fondazione degli argomenti a sostegno della loro necessità. In questo lavoro si intende fornire un’illustrazione generale dell’ontologia severiniana e al contempo un’analisi specifica di alcuni suoi tratti teoretici fondamentali.

Eternità e immaterialismo tra Severino e Berkeley

€15.00Price